lunedì 21 settembre 2020

FIRENZE, GLI ALBERI DI VIA XX SETTEMBRE RICORDANO I 150 ANNI DELLA BRECCIA DI PORTA PIA


Il XX settembre di 150 anni fa la “Breccia di Porta Pia” apriva la strada al trasferimento della Capitale da Firenze a Roma, che diventò ufficialmente tale il 21 gennaio seguente.

L’anniversario cade in un’importante domenica elettorale e referendaria, il che rischia di ridurre l’attenzione verso questo evento fondamentale del processo di unificazione dell’Italia e di costruzione della sua identità. Non è più, del resto, una data divisiva come un tempo, ma una festa di tutti gli italiani.

Per ricordarne l’importanza, sabato 19 e domenica 20 settembre sugli alberi della via che prende il nome dalla data della presa di Roma sono stati collocati manifestini e bandiere italiane a cura del Comitato Fiorentino per il Risorgimento e del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità.

Tutte e due le associazioni, in modi e àmbiti diversi, si battono da tempo per restituire maggiore rilevanza allo studio e alla divulgazione della storia, che purtroppo, come sappiamo, risulta in media drammaticamente poco conosciuta dai nostri concittadini. Ed è invece una bussola indispensabile per orientarsi nel mondo.

A questo scopo cogliamo l’occasione per lanciare la proposta di rendere obbligatoria, negli esami di Stato conclusivi degli studi, una prova specifica di storia per gli studenti di tutti gli indirizzi delle superiori.

Nessun commento: