mercoledì 16 gennaio 2013

LE VECCHIE IDEE SBAGLIATE NEL PROGRAMMA DEL PD

Primo biennio unitario nelle superiori; rifiuto di far frequentare la formazione professionale a chi esce dalle medie; stipendio più alto e possibilità di carriera solo ai docenti che svolgano a scuola le attività svolte oggi a casa; riforma degli organi collegiali “con l'aiuto di insegnanti, dirigenti scolastici, studenti, genitori, Ata”; allungamento del tempo scuola nelle medie.
Il programma del Pd ripropone con disperante prevedibilità  alcune vecchie e deleterie idee care alla Cgil. Il biennio uguale per tutti, lungi dal combattere l’insuccesso scolastico, provocherà l’esatto opposto, cioè l’aumento dei ragazzi frustrati e avviliti, a cui bisognerebbe invece offrire una qualificata formazione professionale, come dimostra l’esperienza vincente del Trentino. La permanenza degli insegnanti a scuola per “la correzione dei compiti, la preparazione delle lezioni, la formazione” in cambio di un aumento di stipendio, non può essere attuata decorosamente nella maggior parte delle scuole per totale mancanza di spazi appositamente organizzati e arredati, discriminerà chi deve per forza tornare a casa, infine tradisce smania di controllo e di irreggimentazione e il rifiuto dell’insegnante come professionista autonomo e responsabile. Quanto agli organi collegiali, non si vuole proprio prendere atto del fallimento ormai pluridecennale dell’idea di partecipazione inaugurata negli anni ’70, con la relativa confusione di ruoli, la demotivazione e l’assenteismo degli eletti (spesso privi della necessaria competenza), mancanza di numero legale mascherata da falsi verbali e così via. Con l’allungamento del tempo scuola si riafferma la logica quantitativa che si illude di migliorare gli apprendimenti con più ore e più insegnanti. In questo quadro, alcune proposte un po' più sensate non saranno certo in grado di scongiurare l’impatto devastante delle troppe vecchie idee sbagliate.  (GR)
Leggi.

53 commenti:

V.P. ha detto...

Doccia scozzese e delusione

Ieri mattina, ho letto sul sito PD "L’ITALIA GIUSTA SI PREPARA A SCUOLA".

L'inizio del documento mi ha confortato:

"SE TOCCA A NOI. La scuola non ha bisogno di grandi riforme, ha bisogno di stabilità, fiducia e risorse. Promuoveremo una“fase costituente” con una grande consultazione nazionale e riporteremo gradualmente l’investimento almeno al livello medio dei Paesi OCSE (6% del PIL), tagliando altrove la spesa statale. Il nostro obiettivo è dimezzare il tasso di dispersione scolastica e raddoppiare il numero di laureati, poiché le ricerche internazionali dimostrano che più istruzione significa più sviluppo."

Bene! Infatti, in soldoni, vuole/vorrebbe dire + 14 mld alla scuola o all'istruzione. Cioè recuperare gli 8 dei tagli sciagurati di Gelmini (neo maglia nera a pari merito con Profumo) e aggiungerne altri 6 (o altri 8: la media Ue non è 6% ma 6,2% e salirebbe al 6,4% se davvero l'Italia si allinea). Un proposito e un obbiettivo positivi, ambiziosi, quasi entusiasmanti da realizzare i 5 anni.

Nel pomeriggio, la delusione: mi imbatto nell'intervista di Francesca Puglisi a ItaliaOggi "Ecco l'orario lungo per i prof"!!

Delusione completa e duplice: per i contenuti assurdi, cervellotici, irrealizzabili e per la figura del personaggio e il ruolo ricoperto nel Pd stesso (Puglisi - Resp. Scuola nella Segr. Naz. PD) che li propone per di più in campagna elettorale, cioè ritiene che siano giusti, utili, appetibili!

V.P. ha detto...

ma anche gli altri ....

Elezioni 2013: programmi e liste Monti, Movimento 5 Stelle, PD e PDL. Dove trovarli online

Papik.f ha detto...

Che Francesca Puglisi sia una pericolosissima mina vagante è evidente ormai da tempo e da numerose sue dichiarazioni. Che Bersani la tenga in alta considerazione è davvero allarmante. Se le cose andranno come temo, prevedo un aggiornamento della lista nera dei ministri tra un paio d'anni.

Papik.f ha detto...

Per quanto riguarda il post di GR, ne condivido ogni affermazione.

V.P. ha detto...

La valutazione ed il merito nella scuola nei programmi elettorali di alcuni partiti

giacomo leopardi ha detto...

Qui mira e qui ti specchia,
Secol superbo e sciocco,
Che il calle insino allora
55 Dal risorto pensier segnato innanti
Abbandonasti, e volti addietro i passi,
Del ritornar ti vanti,
E procedere il chiami.

Antonello ha detto...

Frase della Camusso pronunciata in un comizio della CGIL, testuale, sentita qualche mese fa su RaiNews24:
"Come sarebbe bello se in Italia la Scuola pubblica fosse obbligatoria sino a diciotto anni!"
Mi era vicina una Collega con le medesime idee politiche della Sindacalista in parola, che è rimasta letteralmente basita......
Un sano apprendistato per chi proprio non ha voglia di studiare no, ehh?

Livio ha detto...

Trentasei ore alla settimana conteggiando diciotto ore frontali, diciotto fra correzione compiti (almeno dodici), aggiornamento, progetti di sostegno agli alunni, consigli di classe, collegio dei docenti, riunioni h.
Si conteggino le ORE BUCHE di mattina, si preveda di dare il doppio dello stipendio attuale, i buoni pasto, uffici, pc internet e stampanti per tutti i docenti, riscaldamenti e aria condizionata.
Io direi che si potrebbe accettare.
Ma... dove pescare tutti i soldi per adeguare e ingrandire gli edifici della scuola, comprare pc, stampanti, carta, toner e tutto quello che serve per il doposcuola e i laboratori; fare linee internet efficienti; aumentare lo stipendio ai docenti e dare loro i buoni pasto?
Se mi dicono che quelli del PD sono disposti, come il Movimento cinque stelle, a prenderli dalla decurtazione degli emolumenti di due terzi operata ai parlamentari di Stato, Regione e alti dirigenti dello Stato delle Regioni e compagnia bella, DICO DI SI' con entusiasmo!!!!!!!!!!!!!!!!!
(quanti punti esclamativi devo ancora aggiungere?).
Se poi si aggiunge nel programma del PD che verrà aggiunta una nuova voce nel 730, cioè l'8 per mille per la scuola("edilizia ed esigenze della scuola", per esempio), mi commuoverò fino alle lacrime!!!
Se poi il PD al governo farà rinunciare all'Italia, come il Canada, all'acquisto degli F35, diventerò per sempre un fanatico religioso di Bersani e company!
Se poi andranno anche a fare i controlli incrociati pescando tutti i prestanome di ndrangheta, camorra e mafia, e i capitali truffati e rubati ai cittadini italiani da parte della Lega, del PDL, del PD, di Italia dei valori etc, confiscando tutto e poi andranno a costringere lo IOR a seguire le leggi internazionali sulla trasparenza obbligandolo a mettere nero su bianco come le altre banche italiane tutti i rimbalzi di capitali neri e di evasione fiscale, darò il mio corpo alle fiamme!

Livio ha detto...

Trentasei ore alla settimana conteggiando diciotto ore frontali, diciotto fra correzione compiti (almeno dodici), aggiornamento, progetti di sostegno agli alunni, consigli di classe, collegio dei docenti, riunioni h.
Si conteggino le ORE BUCHE di mattina, si preveda di dare il doppio dello stipendio attuale, i buoni pasto, uffici, pc internet e stampanti per tutti i docenti, riscaldamenti e aria condizionata.
Io direi che si potrebbe accettare.
Ma... dove pescare tutti i soldi per adeguare e ingrandire gli edifici della scuola, comprare pc, stampanti, carta, toner e tutto quello che serve per il doposcuola e i laboratori; fare linee internet efficienti; aumentare lo stipendio ai docenti e dare loro i buoni pasto?
Se mi dicono che quelli del PD sono disposti, come il Movimento cinque stelle, a prenderli dalla decurtazione degli emolumenti di due terzi operata ai parlamentari di Stato, Regione e alti dirigenti dello Stato delle Regioni e compagnia bella, DICO DI SI' con entusiasmo!!!!!!!!!!!!!!!!!
(quanti punti esclamativi devo ancora aggiungere?).
Se poi si aggiunge nel programma del PD che verrà aggiunta una nuova voce nel 730, cioè l'8 per mille per la scuola("edilizia ed esigenze della scuola", per esempio), mi commuoverò fino alle lacrime!!!
Se poi il PD al governo farà rinunciare all'Italia, come il Canada, all'acquisto degli F35, diventerò per sempre un fanatico religioso di Bersani e company!
Se poi andranno anche a fare i controlli incrociati pescando tutti i prestanome di ndrangheta, camorra e mafia, e i capitali truffati e rubati ai cittadini italiani da parte della Lega, del PDL, del PD, di Italia dei valori etc, confiscando tutto e poi andranno a costringere lo IOR a seguire le leggi internazionali sulla trasparenza obbligandolo a mettere nero su bianco come le altre banche italiane tutti i rimbalzi di capitali neri e di evasione fiscale, darò il mio corpo alle fiamme!

Livio ha detto...

Bisogna aggiungere al programma del PD per la scuola anche i buoni benzina per gli spostamenti e anche dei buoni per gli affitti!
I cari politici si affittano case prestigiose per nulla e noi non possiamo avere (in affitto) un decente appartamentino senza fare la fame?

Pippo ha detto...

Tutti a scuola,tutti dentro la tagliola.

Enrico D ha detto...

Fare la lista dei desiderata
non serve a evitare la frittata.
"A la guerre comme à la guerre", disse quello:
andò dalla Puglisi e fu un macello.

Mario ha detto...

Il vecchio PCI ebbe paura della scuola media unificata ma poi vi si adeguò e la fece sua. Oggi i suoi eredi sono contro la formazione professionale. A proposito di scuola mai cche ne azzecchino una.

Alessandro Marinelli ha detto...

Tutto giusto e tutto condivisibile, però vorrei sapere quanti di coloro che ritengono sbagliate queste «vecchie idee» continueranno a votare PD alle prossime elezioni...

V.P. ha detto...

LE IDEE DI SINISTRA E I FATTI DI DESTRA

«In questo quadro, alcune proposte un po' più sensate non saranno certo in grado di scongiurare l’impatto devastante delle troppe vecchie idee sbagliate. (GR)»

1) La politica scolastica la fanno i governi e i ministri in carica, non certo le opposizioni e i sindacati.

2) In previsione della non-vittoria della destra guidata dal suo esponente cabarettista-barzellettiere, il post iniziale sembra voler mettere in mora il possibile futuro governo, perdonando e assolvendo i governi precedenti.

3) Perciò è opportuno ricordare che, dal giugno 2001, abbiamo avuto come ministri dell’istruzione: MORATTI per 5 anni filati, FIORONI per poco meno di 2 anni, GELMINI per 3 anni e ½, PROFUMO (appena riconosciuto maglia nera ex equo!) per poco più di 1 anno. Quindi, negli ultimi 12 anni, per 10/12 circa, la destra è stata al governo della scuola e a lei va attribuita la responsabilità primaria e principale di quello che è stato fatto oppure omesso.

4) Questo non si può ignorare, né si può fingere di guardare altrove. Pertanto la pesante responsabilità dei FATTI ultimi accaduti è sicuramente della destra né può essere scaricata sulle IDEE altrui, magari perché giudicate “vecchie e sbagliate”.

Papik.f ha detto...

Prevedo ingenti travasi di bile. Perché delle nefandezze degli ultimi ministri almeno ci si rifaceva un po' sentendo tutti che ne parlavano male. Ma delle nefandezze del probabile governo futuro non ci potremo consolare, tra le ovazioni e le grida di giubilo dei docenti aderenti a quel certo sindacato, che ritorneranno ad alzare in continuazione il ditino ammonitore nei confronti dei colleghi non sufficientemente pronti ad applicare con il debito entusiasmo le meravigliose invenzioni proposte a ogni piè sospinto.
Ricorda V.P. l'infamia e l'ignominia del 6 rosso, voluto da Berlinguer e dalla sua cerchia di esperti (uno dei quali pontifica tuttora da vari siti internet), e perdurato vari anni nonostante il coro di proteste immediatamente elevatosi da docenti e dirigenti non allineati? e ricorda che tele infamia e ignominia, che di fatto costringeva i consigli di classe a commettere falsi in atto pubblico a ogni scrutinio e a danneggiare gli alunni seri a favore di quelli lavativi, è stata rimossa solo grazie alla Moratti prima e a Fioroni poi?
Per non parlare del berlingueriano concorsone fortunatamente abortito, o dei corsi di aggiornamento finalizzati a passare di gradone stipendiale assistendo a spettacoli cinematografici o partecipando a seminari di medicina alternativa o meditazione trascendentale?
Ma, lo ripeto, per me la cosa peggiore era ascoltare l'esaltazione che di simili trovate facevano molti colleghi in sala docenti e nelle riunioni collegiali.

VV ha detto...

"Ma delle nefandezze del probabile governo futuro non ci potremo consolare, tra le ovazioni e le grida di giubilo dei docenti aderenti a quel certo sindacato, che ritorneranno ad alzare in continuazione il ditino ammonitore nei confronti dei colleghi non sufficientemente pronti ad applicare con il debito entusiasmo le meravigliose invenzioni proposte a ogni piè sospinto"
Sì, andrà proprio così: certa gente mica è preparata a confrontarsi con persone che la pensano diversamente da loro. Da una parte il bene( il loro), dall'altra il male, tutti quelli che non saranno pronti a giustificare le misure prese dal nuovo dicastero. Sarà uno spasso vedere le normalizzazioni sulle prove Invalsi e sentirsi esaltare la necessità di fare sacrifici. Forse torneranno i vagiti degli anni '70 e si attuerà quell'orribile programma che abbiamo messo in evidenza sul blog e magari si recupererà il programma di Berlinguer facendolo casomai passare come antesignano di quello che oggi occorrerà, secondo loro, fare.

Livio ha detto...

Fra tutte le nefandezze preferisco quelle del Pd con cui perlomeno si può parlare, trattare e anche far correggere il tiro dei loro provvedimenti.
Almeno i suoi componenti non si sono permessi di insultare e denigrare gli insegnanti e la scuola pubblica vedi Berlusconi, Casini, Monti e anche Lega e di spremere il comparto scuola di circa 14 miliardi negli ultimi anni per poi finanziare le private cattoliche e la "Bosina".

Livio ha detto...

Udite utdite! La regione Piemonte impone il test per rilevare il consumo di alcolici agli insegnanti e al resto del personale scolastico!
E i presidi rispondono che il costo dei test é a carico delle scuole e non ci sono soldi!
L'alcol test ai magistrati, ai medici e ai paramedici, ai deputati e ai senatori, a quelli delle forze dell'ordine; insomma a tutto il personale statale a contatto con il pubblico, a quando?
Così continua la campagna di delegittimazione della classe docente senza conoscere soste.
E io dovrei preoccuparmi di non votare il Pd per le sue idee sbagliate? (sempre corregibili)
Meglio loro che gli altri fichi putridi del bigoncio.

Massimo Rossi ha detto...

Colleghi, mi accade ben di rado, con il carattere polemico che mi ritrovo, di non trovar niente da ridire su ciò che leggo; ma questa volta sono totalmente e incondizionatamente d'accordo con il post di GR. Che la sinistra italiana sia ancora prigioniera di certe antiquate idee veteromarxiste, è cosa ben nota e dovrebbe far riflettere i numerosissimi (purtroppo!) colleghi che si dichiarano di sinistra. Il lupo, si sa, perde il pelo ma non il vizio.
Di tutte le starnazzate della Puglisi la più patetica è quella del biennio unitario, la peggiore sciagura che potrebbe capitare alla scuola italiana, perché mortificherebbe i migliori, annullerebbe il merito individuale più di quanto già esso non sia mortificato, e acrescerebbe ancor più lo squallido egalitarismo bulgaro nel quale già ci troviamo. Oggi, nella nostra scuola, si aiutano in ogni modo i disagiati e i "diversamente abili", ma nulla si fa per le eccellenze, ben poco si valuta il merito personale. Con il biennio unitario anche quel poco verrebbe distrutto. E purtroppo il pericolo c'è, anche perché l'inciucio Monti-Bersani è ormai una prospettiva molto reale.
Della meritocrazia e delle belle imprese del profumato ministro ho parlato, di recente, sul mio blog, all'url: http://profrossi.wordpress.com
Adesso, dopo le esternazioni della Puglisi, sarò costretto a scriverne ancora un altro. Non c'è proprio pace tra gli ulivi!

V.P. ha detto...

Abravanel: "Poca meritocrazia nelle piattaforme elettorali: ecco chi la uccide

INTERVISTA A ROGER ABRAVANEL - "La meritocrazia non si impone per legge: i suoi nemici sono il capitalismo all'italiana, i sindacati e la politica" miope - Due equivoci da superare: meritocrazia non va confusa con la guerra alle raccomandazioni e non è affatto alternativa all'eguaglianza - Quattro proposte per la frontiera scuola.

Papik.f ha detto...

Una volta ebbi occasione di far compagnia (su sua richiesta) a una collega che era coordinatrice di classe e fu obbligata (come tutti gli altri coordinatori della scuola) da una dirigente facente funzioni, di stretta osservanza berlingueriana, a consegnare personalmente alle famiglie le pagelle finali comprendenti numerose "non promozioni".
Fu una fortuna che ci fossi anch'io perché un genitore alquanto incline alla violenza, padre di un alunno di analogo carattere, l'avrebbe certamente aggredita se non vi fossero stati testimoni (fu sul punto di farlo lo stesso).
Mi chiedo se costringere i docenti a prestazioni simili non sia peggio che insultarli dagli organi di stampa.
Per quanto riguarda la possibilità di "parlare, trattare e anche far correggere il tiro", specifico meglio quanto ho già detto: davanti allo scandalo che suscitarono il primo anno gli scrutini con il 6 rosso, quando ci rendemmo conto che alunni che avevano tre o quattro insufficienze colmate con volto di consiglio potevano uguagliare e scavalcare il credito scolastico di altri che avevano la sufficienza piena per loro merito, il mio preside di allora disse che al Ministero stavano arrivando centinaia di proteste di presidi indignati. "Gli stiamo sturando gli orecchi", furono le parole esatte.
Peccato però che nulla cambiò negli anni successivi e fino, lo ripeto, a Moratti e, soprattutto, Fioroni.
All'opposto di Livio, ritengo che le persone con le quali è meno possibile trattare sono quelle convinte di essere dalla parte del giusto per presunzione ideologica.
L'ho imparato sin dalle assemblee studentesche dei miei tempi, poco distanti - ahimé - dal sessantotto. E non ho mai incontrato qualcuno che mi abbia fatto cambiare idea.
Naturalmente nella categoria rientrano anche altri ideologizzati come i liberisti a oltranza; solo che questi, almeno, hanno poco seguito tra i colleghi e, come dicevo sopra, ci si può sfogare.

Antonello ha detto...

Ma possibile che certa "gente" non capisca che la Scuola deve preparare al "Mondo del Lavoro"?
E che il "Mondo del Lavoro" non è mai stato brutale e crudele come oggi?

E che è assolutamente inutile "regalare" promozioni, perché il "Mondo del Lavoro" scoprirà immediatamente chi è nudo e chi invece è vestito con tela eventualmente rozza ma solida?
Ho visto, con i miei occhi, il Direttore Tecnico di un'Impresa di Costruzioni cestinare il curriculum di un giovane Geometra perché c'era un errore di ortografia: tanto, mi ha detto, "ci saranno altre persone che errori di ortografia non ne fanno".....

E che non tutti possono fare le stesse cose, come noi Insegnanti con venticinque alunni ogni giorno davanti sappiamo benissimo?
Altro che "ascensore sociale": perseguendo queste ideologie perverse molta gente, naturalmente munita di Laurea, Master, Master del Master e Master del Master del Master si dovrà munire di piccone e badile e mettersi a scavare......

Antonello ha detto...

"Nelle prime tre settimane di attività ho dato qualche voto di insufficienza, ma i bambini mi hanno detto: ‘Qui nessuno dà voti di insufficienza, perché il Direttore non lo permette." Come non mi piaceva questo sistema! Così ho fatto del mio meglio per porvi fine, ma durante la riunione degli insegnanti il Direttore ha detto: ‘Io farò del mio meglio per costringerla a lasciare la scuola!’ E ce l’ha fatta”.

Fine Anno scolastico 2011/2 in una Scuola Elementare di Buddusò, uno Scientifico di Canicattì o un Tecnico di Abbiategrasso?
No.
Scuola di Irkutzk, Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, anni ’70, da una lettera pubblicata sulla “Literaturnaia Gazieta”.

Riportato in: Vivere in Russia, di Piero Ostellino, ed. Rizzoli, 1977, pag. 35.

Ma possibile che certa "gente" non capisca che da scuole di questo genere sono usciti i sei "Ingegneri" (tra virgolette....) che hanno causato la catastrofe di Chernobil?

V.P. ha detto...

Massimo Rossi - il 19 gennaio 2013 00:36 - ha detto...

«Colleghi, mi accade ben di rado, con il carattere polemico [1] che mi ritrovo, di non trovar niente da ridire su ciò che leggo; ma questa volta sono totalmente e incondizionatamente d'accordo con il post di GR. Che la sinistra italiana sia ancora prigioniera di certe antiquate idee veteromarxiste, è cosa ben nota e dovrebbe far riflettere i numerosissimi (purtroppo!) colleghi che si dichiarano di sinistra. Il lupo, si sa, perde il pelo ma non il vizio.
Di tutte le starnazzate della Puglisi la più patetica è quella del biennio unitario, la peggiore sciagura che potrebbe capitare alla scuola italiana, perché mortificherebbe i migliori, annullerebbe il merito individuale più di quanto già esso non sia mortificato, e acrescerebbe ancor più lo squallido egalitarismo bulgaro nel quale già ci troviamo. Oggi, nella nostra scuola, si aiutano in ogni modo [2] i disagiati e i "diversamente abili", ma nulla si fa per le eccellenze, ben poco si valuta il merito personale. Con il biennio unitario anche quel poco verrebbe distrutto. E purtroppo il pericolo c'è, anche perché l'inciucio Monti-Bersani è ormai una prospettiva molto reale.
Della meritocrazia e delle belle imprese del profumato ministro ho parlato, di recente, sul mio blog, all'url: http://profrossi.wordpress.com
Adesso, dopo le esternazioni della Puglisi, sarò costretto a scriverne ancora un altro [3]. Non c'è proprio pace tra gli ulivi!»

[1] il "carattere polemico" non è un difetto o una caratteristica negativa, lo diventa, o può diventarlo, nelle discussioni verbali fra persone se ci si altera, si alza la voce, si interrompe continuamente l'interlocutore, non lo si fa parlare. ma nelle discussioni in rete dette scorrettezze semplicemente non possono avvenire.

[2] domanda: vuol dire che si alzano i voti negativi in sede di scrutinio, oppure qualche altra cosa?

[3] interessato a conoscere il tuo p.d.v., anch'io mi riprometto una replica più dettagliata e "polemica".

V.P. ha detto...

L’interessante proposta del PD sulla scuola: promessa costosa

V.P. ha detto...

Padre picchia a scuola un prof che aveva rimproverato il figlio

Un 14enne iscritto al primo anno del Giorgi, a Milano, era stato spedito fuori perché non voleva essere interrogato. A scuola sono arrivati prima la madre e poi il padre, che ha mollato un ceffone all'insegnante

Livio ha detto...

Papip.f ha detto che
"All'opposto di Livio, ritengo che le persone con le quali è meno possibile trattare sono quelle convinte di essere dalla parte del giusto per presunzione ideologica."

Ribadisco che in questo momento storico tra tutti i partiti quello che è più disposto a trattare su scuola e su situazioni di uguaglianza sociale è proprio il Pd a differenza di altri che si sono marmorizzati nelle loro convinzioni a favore dei ceti più ricchi e mondo finanziario e a sfavore di quelli medi e bassi. Il Pd si sta comportando diversamente da altri perchè tanti dei suoi uomini politici si rendono conto che sia in questa tornata elettorale che nelle prossime rischiano l'affondamento.
Nel Pd attualmente vi sono due anime che si confrontano, nelle altre formazioni invece l'anima è unica.
Nel Pd è l'anima prettamente bersaniana che è a favore di un certo modello non solo egualitario, ma anche di giustizia e di merito. Non dimentichiamo che chi ha dato un grosso aiuto ai docenti a proposito del siluramento della proposta dell'innalzamento a 24 ore sono stati in primis dei parlamentari del PD e poi chi ha difeso i precari l'on.Manuela Ghizzoni del PD.
I signorini degli altri partiti si sono mossi solamente ( e non tutti) quando le proteste dei docenti hanno raggiunto il culmine con la minaccia di non votare i partiti che avessero approvato nella Legge di stabilità la nefandezza dell'aumento dell'orario di lavoro a parità di stipendio unilateralmente per i docenti. Purtroppo, poi,sapete bene cosa ha combinato Monti e dove si sono andati a trovare i soldi mancanti derivanti dal mancato aumento delle ore ai docenti (cioe dal fondo d'istituto) e le bugie dette nella trasmissione di Fazio.
Mai a mettere mani nelle risorse del Ministero della difesa, però.
Sapete che il governo Berlusconi-Lega e anche quello Monti non hanno tagliato nulla a questo comparto dissanguando invece tutti i servizi al cittadino e le pensioni e mantenendo e anzi incrementando, favorendo e proteggendo l'evasione fiscale e la corruzione?
Un po' di dati: Sono stati ultimamente comprati due sommergibili U-212A, classe Todaro, frutto di una collaborazione italo-tedesca. costo complessivo: 917,2 milioni di euro. Riguardo i cacciabombardieri F35 se ne erano previsti l'acquisto (con il governo Berlusconi) di 131 al costo cadauno di 80 milioni milioni di dollari. Dopo le proteste dei cittadini dei mesi scorsi, il governo Monti ne ha deciso l'acquisto di soli 90, ma il loro costo (dopo l'uscita di scena del Canada) è salito a 127,3 milioni di euro cadauno.
Facciamo un po' di conti: prima con il governo Berlusconi si doveva spendere per gli F35 circa dieci miliardi e 480 milioni di dollari(7 miliardi e 867.985.760 di euro) e ora con il governo Monti circa 11 miliardi e 457 di dollari. (8 miliardi 601.480.234 di euro)
Un bell'affare, eh?
E ritorno a dire: devo votare questi signori quando invece nell'ambito del Pd vi sono due anime invece di una?

Io sono per il merito, contro il sei rosso, contro la raccomandazione, contro la scuola fino a 18 anni (basterebbe fino a 14 anni e poi scuole di avviamento professionale per alcuni, scuole attuali per altri), contro l'abolizione del valore del titolo di studio, contro chi arruola nelle votazioni come candidati corrotti e sotto processo, anche solo al primo grado.
Per questo dico alla Indro Montanelli, "turiamoci il naso" e andiamo a votare il Pd, ma se non ce la sentiamo restiamo a casa invece di andare a votare partiti e politici che ci hanno portati in vent'anni (quasi ininterrotto potere) al disastro e chi, come Monti, sta più attento ai ceti ricchi e manda alla malora quelli che non lo sono.

Livio ha detto...

ERRATA CORRIGE: i 90 F35 sono al costo di 127,3 milioni di dollari 8e non euro) cadauno.

GR ha detto...

Dal sito dell'ADi (Associazione Docenti Italiani): «Le prime bozze dei programmi elettorali sulla scuola si presentano ancora una volta come una sorta di Gangnam scolastico, musica facile: l’innalzamento dell’obbligo scolastico (fin dagli asili nido), l’edilizia (i famosi piani “straordinari”), la difesa della scuola pubblica, intesa come scuola statale nel sistema scolastico più statale d’Europa, la lotta alla dispersione, per la quale il milione che sta in trincea non basta mai, il mitico “organico funzionale” una favola bella a cui non crede nessuno, il tempo pieno per tutti, l’azzeramento del precariato, salari in linea con quelli europei, l’anno sabbatico e, dulcis in fundo, come spesso avviene in questa epifania delle buone intenzioni, il richiamo alla Costituzione: “É scritto tutto nella Costituzione”, scrive Marina Boscaino su Micromega di dicembre. Come se questo bastasse.
Programmi ideologici “tutto fini e niente mezzi”, per dirla con Salvemini, che rendono inutile il confronto elettorale.»

Andrea ha detto...

Ideologie tutto fini e niente mezzi o no, nel totale silenzio del resto della stampa e della tv, vi è per lo meno una giornalista come Marina Boscaino che ha aperto un blog di discussione per gli utenti e costringe i partiti politici ad esporsi sulle loro politiche scolastiche.

http://blog-micromega.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/01/08/marina-boscaino-scuola-discontinuita-adesso-o-mai-piu/

paniscus ha detto...

per Papik:

scusami, ma quando mai la Moratti avrebbe fatto qualcosa per "eliminare la vergogna del 6 rosso" e dei debiti condonati d'ufficio anche se non venivano recuperati?

A me personalmente non risulta, anzi mi pare di ricordare che sotto il ministero della Moratti le cose siano ulteriormente peggiorate, con l'introduzione della commissione d'esame tutta interna.

Qualunque cosa si pensi della sua posizione ideologica generale, o di altre sue mosse inopportune, a me pare che Fioroni sia stato l'unico a fare veramente qualcosa in tal senso, sbracciandosi per ripristinare sia gli esami di settembre (anche se in forma un po' diversa da prima), sia la componente esterna della commissione d'esame.

E che la Gelmini, pur caldeggiandolo e auspicandolo, non abbia potuto far niente per annullare tali provvedimenti, SOLO perché poco prima aveva avuto l'ingenuità di giocare tutta la sua campagna demagogica iniziale proprio sulla retorica del "ritorno all'autorità e al rigore" (a cominciare dalla barzelletta del grembiulino)...

...e quindi, si sarà pure morsa le dita per averlo fatto, ma non poteva presentarsi proprio spudoratamente con l'idea di abolire di nuovo gli esami di settembre o le commissioni miste, appena dopo pochi mesi.

Lisa

pippo ha detto...

La scuola a Scaiola?

Anonimo ha detto...

Per quel che vale, sostengo in pieno questo post, soprattutto la parte sul rischio di ulteriore burocratizzazione di un mestiere già abbastanza irregimentato.

E vorrei aggiungere che mi ha fatto sorridere l'entusiasmo di Livio che dalle dichiarazioni della Puglisi è arrivato di gran carriera ai buoni affitto e benzina.
Basta farsi due conti per capire che non basterebbe eliminare sette parlamenti in toto per ottenere tutto questo.

FR

Papik.f ha detto...

@ Livio: "andiamo a votare il PD, ma se non ce la sentiamo restiamo a casa". Probabilmente (per quello che conta) sceglierò la seconda che hai detto, oppure annullerò la scheda. Per un po' ho sperato in "Fermare il declino", almeno come segnale di opinione, ma come ho già detto in un altro post si sta rivelando, per me, una delusione. Per quanto riguarda il PD, sarà pur vero che in esso ci sono due anime; ma a quale delle due fanno riferimento i programmi sulla scuola e si ispirano le persone ufficialmente delegate da Bersani a esprimersi in proposito? non mi sembra, purtroppo, che possano esservi dubbi al riguardo.
@ Paniscus: per quanto riguarda gli Esami di Stato, io non ne ho parlato affatto. E' verissimo che la Moratti peggiorò le cose al riguardo, ma soprattutto ebbe la colpa ben peggiore - a mio parere con gravissime conseguenze per la crescita e la maturazione dei nostri alunni - di sopprimere gli esami di licenza elementare.
Così pure non ho affatto chiamato in causa la Gelmini. Per quanto riguarda la questione del sei rosso, ho appunto riconosciuto il merito fondamentale a Fioroni, che non mi è particolarmente simpatico, ma quello che è giusto è giusto.
La Moratti tuttavia ebbe il merito, a mio parere, di iniziare una revisione di alcuni principi scellerati introdotti da Berlinguer e dal suo "statuto", come quello per il quale la valutazione del rendimento scolastico avrebbe dovuto prescindere dal comportamento, come se fosse possibile dividere una persona in due parti. Appunto una di quelle espressioni di ideologismo indisponibile a confrontarsi con la realtà cui facevo riferimento prima.

Livio ha detto...

@anonimo. Il mio non è affatto "entusiasmo" per la Puglisi o per il Pd, bensì un voler considerare i pro e i contro e valutare "chi" è meglio votare oppure se non me la sento proprio di votare qualcuno, decidere di restarmene a casa.
Ho specificato che alla Indro Montanelli è mio parere andare a votare il Pd "turandosi il naso" perchè lo ritengo, attualmente, il meno peggio perchè dotato di due anime (e per questo è possibile cercare di dialogare con alcuni di loro) mentre gli altri partiti di anima ne hanno una sola e sono totalmente liberisti e direi anche molto corrotti più del "normale". Se no è meglio votare il Movimento cinque stelle e sparigliare tutti i volponi della politica. Questo li terrorizzerebbe come non mai e hanno ragione visto i primi risultati che si stanno avendo in Sicilia dove un Crocetta del PD viene coadiuvato dagli esponenti del M5s nel cominciare a stanare una certa mentalità di corruzione e pressapochismo (comune in tutt'Italia e in tutti i partiti) e nel mandare a gambe all'aria tutti quelli che ne hanno approfittato. Inoltre i deputati siciliani del M5s hanno dato l'esempio restituendo i tre quarti del loro stipendio (comprese le spese accessorie) per istituire un fondo per il microcredito alle imprese siciliane.
Per mio parere andare attualmente a votare il Monti o il Berlusconi e chi li sostiene (visto le idee che hanno e la cattiva politica che hanno fatto) è come volere tenere il cervello nel cassetto per poi (troppo tardi) duolersi per essere finiti male insieme a tutt'Italia.
Il liberismo puro che propongono un Monti o un Berlusconi o parte del Pd è un danno per le persone non ricche: significa togliere completamente il welfare! Stiamo attenti! Un conto è una via di mezzo in cui si chiede a tutti responsabilità, correttezza e merito, un'altra è quella di togliere la rete sotto l'acrobata col rischio che quando cade si sfragella e resta paralizzato o muore.
Io preferisco la "terza via" di una "Rerum novarum" di Leone XIII (abbandonata purtroppo dalla Chiesa a favore del liberismo e della cecità delle gerarchie ecclesiastiche in cambio di favori economici e politici e per questo che c'è l'ho contro il "Vaticano" corrotto, massone e immorale).
La "Terza via" proponeva il trovare l'interesse di chi era datore di lavoro e anche quella degli operai attraverso il superamento degli egoismi e anche con la collaborazione e la responsabilità reciproca.
Attualmente quale forza politica sostiene questa visione che non è affatto ideologica, bensì direi, utilitaristica e conveniente? Nessuna! Per cui mi turo il naso e voto il meno peggio: il Pd. Ma secondo voi non faccio altro? No. discuto con la gente del Pd, con gli altri no perchè sono sordi. Mi batto per far sì che anche altri si sveglino e collaborino per una situazione diversa.
Cambiare la mentalità è la cosa importante e secondo me ognuno lo può fare nel proprio piccolo non accettando tante cose e avendo spirito civico.
io non ho un partito di riferimento e neanche una tessera, ma mi glorio di voler votare ogni volta secondo opportunità civiche. Dovrebbero impararlo in tanti a far così e la qualità della politica, dei politici migliorerebbe.
Attualmente un segnale importante lo stiamo avendo: tanti partiti avendo paura di perdere stanno togliendo dalle loro liste chi ha pendenze o sentenze processuali.
Anche nella professione che svolgiamo essere seri, onesti e non approfittatori è importante e fare scuola significa anche formare nuovi cittadini con il senso di responsabilità politica e con competenze e abilità per trovarsi un lavoro idoneo e utile a sè e alla società a cui appartiene.

Papik.f ha detto...

@Livio: Monti e Berlusconi proporrebbero un liberismo puro? ma quando mai? A chiacchiere, forse, soprattutto il secondo.
Il liberismo puro è a mio parere una pericolosa forma di ideologismo come le altre, l'ho già detto; ma attribuirlo a chi ha effettuato l'operazione Alitalia a danno del contribuente o varato il redditometro che sta per abbattersi su tutti noi, abbi pazienza, ma è proprio fuori del mondo!

Livio ha detto...

@Papic.f. Un motivo in più per non votarli: sono inaffidabili anche quando usano il welfare, lo fanno male (oltre che a restare tendenzialmente liberisti).

Riguardo ai politici "non sordi" e anche dotati di intelligenza emotiva, sarebbe anche da far leggere l'intervista al dott. Vittorio Lodolo D'Oria (nell'articolo di Giovanni Pacchiano del Corriere della sera) per la situazione di bourn out di tanti docenti:

http://rstampa.pubblica.istruzione.it/utility/imgrs.asp?numart=1QMHMV&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1

Andrea ha detto...

Due economisti spiegano dove trovare da trenta a cinquanta miliardi da investire sulla scuola: Gustavo Piga sul Corriere della Sera e Alberto Bisin su Repubblica.

L’aumento ai docenti? Si può fare! E anche investire sui giovani

Antonello ha detto...

Come al solito, si riduce tutto ad una questione di soldi: scondo alcuni, basta buttare valanghe di denaro in "Progetti" per avere, ipso facto, il "successo formativo" per ogni e qualsiasi alunno.
Purtroppo, non è così.

Quanto costa alla Società Civile che finanzia la Scuola un triripetente che ha ampiamente dimostrato la sua incapacità di applicazione?

Come mai il noto Comico toscano, ormai divenuto Maître-à-penser-Prêt-à-porter e massimo esegeta della Costituzione, non cita mai l'Art. 34?

Art. 34.
La scuola è aperta a tutti.
L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
[b]I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi[/b], hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

Non mi sembra che dica che il diritto alla promozione è certo per tutti....

http://www.quirinale.it/qrnw/statico/costituzione/costituzione.htm

Livio ha detto...

Giustissimo. Non si ha, costituzionalmente, il diritto alla promozione, ma all'istruzione.
Il denaro non ai progetti, alle scuole private e agli amici delle "pillole del sapere"(ultimo scandalo rivelato da un corvo e da inchieste di Report), ma alle infrastrutture e all'aggiornamento insegnanti.
Fino ad adesso (ciè negli ultimi venti anni e nell'ultimo anno) i governi se ne sono fregati delle infrastrutture scolastiche pubbliche, della formazione e del benessere degli alunni; ha reso la categoria formatori (insegnanti) sottopagata rispetto all'alta responsabilità avuta e al servizio pregiato prestato qual è quello dell'istruzione, spesso in stato di bourn out e fatto aggiornare a spese proprie.

Livio ha detto...

P.S. Personale assunto tramite procedure non concorsuali.
Continui attentati alla validità del titolo di studio al fine di delegittimare completamente la scuola pubblica e foraggiare quella corrotta privata.

Anonimo ha detto...

Livio

Monti sarà pure liberista (!), e magari Berlusconi (!!!), ma chi pensa che i problemi della scuola si risolvano con buoni benzina ai docenti io lo trovo...venale. Basta promettere di più, per avere il tuo voto?

FR

Livio ha detto...

@anonimo.
Quella dei buoni benzina era solo una mia ironia che arrivava addirittura al dire, al colmo dello scherzo, "do il mio corpo alle fiamme!".
Se scherzi anche tu contro di me è un discorso, ma se ti applichi alla piccineria di prendere le mie parole in senso prettamente letterale, fai capire che, a tuo malincuore, non hai nessun argomento valido per contrastarmi, in quanto ho ragione.
Per piacere almeno qui cerchiamo di evitare le meschinerie politichesi alla "sofista".

Livio ha detto...

@anonimo.
Un discorso è andare a parlare delle idee del Pd e un'altro è quello per perorare le cause di Berlusconi e Monti e loro satelliti.
E renditi conto che votare Monti o Berlusconi, Lega e i loro sostenitori è la più grande fesseria che può fare un italiano (sbagliare è umano, perseverare è diabolico) e soprattutto un lavoratore della scuola che dovrebbe avere un senso civico e anche un'apertura mentale tale da saper discernere e come Machiavelli essere consapevoli che "l'uomo che dimentica la propria storia (venti anni di berlusconi e un anno di Monti) è condannato a ripeterla".
Il meno peggio a questo punto oltre al Pd è il M5s( non di Grillo, ma dei grillini) che spariglia tutti e fa in modo che vengano a galla tutte le vergogne prima di toglierle:"Sicilia docet".

Il Pd è l'unico a cui dare più forza per elminare i più dannosi. Altrimenti saremo in bocca ancora a questi squali di cui addirittura uno ha in agenda di fare il cappotto non solo agli insegnanti ma anche all'Italia tagliando lo stato sociale (fiscal compact) e privatizzando tutto e continunando a dare denaro a banche e a militari e l'altro a far rientrare dalla porta principale quello che adesso ha fatto momentaneamente uscire ( suo malgrado e lo ha detto che è per motivi elettorali e non perchè è un valore) dalla finestra: cioè gente con sentenze o con procedimenti penali sul groppone e con collusioni con mafia, ndrangheta e similari più di altri.

Andrea ha detto...

Sicilia: scandalo formazione

Restitution day in Sicilia: I consiglieri del M5S restituiscono il 70% delle indennità'

M5S, Grillo: “Apriremo il Parlamento come una scatoletta”'

Andrea ha detto...

SICILIA: CROCETTA ANNUNCIA NUOVA MAXI ROTAZIONE DEI REGIONALI

Anonimo ha detto...

PEGGIO DEL PD ATTUALMENTE NON VEDO NIENTE. FORSE LA LISTA CIVICA DI MONTI...
QUESTI SEDICENTI POLITICI PERPETUANO L'ANTICO VIZIO DI NON CONSULTARE GLI ADDETTI AI LAVORI O PIù SEMPLICEMENTE RACCOGLIERNE LE ISTANZE E ARTICOLARLE, SENZA INVENTARE MOSTRUOSITA'. UNA CANDIDATA, IN TV, HA DETTO CHE IL TEMPO SCUOLA VA ALLUNGATO PERCHE' LE DONNE ABBIANO PIU' TEMPO LIBERO (!!!) NO COMMENT!

Anonimo ha detto...

Ma che stai a dire?
Monti vuole la privatizzazione della scuola e l'aumento di orario a zero euro per i docenti.
Allora meglio Grillo che questo buffone!

Anonimo ha detto...

perfect and they often take a great deal of [url=http://www.louboutinf.com]Louboutin Outlet[/url]using it to make fabulous unique jewelry [url=http://www.louboutinf.com]Louboutin Outlet[/url]lies between any two points on the z axis [url=http://www.louboutinf.com]Christian Louboutin Outlet[/url]embezzlement If you think you may have a http://www.louboutinf.com[/url] to choose from including passenger trains http://www.louboutinf.com[/url] fruit-flavored water and juice pouches If

Anonimo ha detto...

reports that foreign-born professionals will not be approved There are many benefits [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ[/url]you are spending your own money and not I found when writing this article: Men [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ激安[/url]This transforms any value of x in an scientific controversy from the outset [url=http://www.onlyyouhot.com]クロエ専門店[/url]taxes and can be combined with different there can be a very firm attractive feature http://www.onlyyouhot.com[/url] games and gradually an expert of slots You choose the perfect alternative matching

Anonimo ha detto...

corners, remove the saw and reinsert it where the lines connect. is the Jack Jones Newspaper. It is lightweight and at the same http://losttigertattoos.com/site/index.php?action=profile;u=200256 time in the area of health and fitness. Weve all benefited from style and the fit, and can also choose the way the shirt would http://www.aprelium.com/forum/profile.php?mode=viewprofile&u=1004840 before any carving begins. Once youve started, the moment it have a professional ad, its frankly more affordable all across http://youmob.com/mob.aspx?cat=1&mob=http://www.louboutinfranch.fr/ piece they deliver comes with a distinct feature. This helped wayward lifestyle of the riffraff there. Descendents of Black http://www.careerenclave.com/info/index.php?action=profile;u=149734 and design solutions, and this is especially the case with to teach your dog to refrain from aggressive behaviors. Jack http://ForumToyota.com/index.php?action=profile;u=120101 the idea that marketing is an expense for a small business. Its better access to quality care to improve the well-being of those

Anonimo ha detto...

secured spot on your lot. You are not just limited to the http://www.baidu.com to maintain a certain degree of tightness, the position remained