mercoledì 24 settembre 2014

LA CLASSE DI 42 ALLIEVI, OVVERO LA SICILIA COME METAFORA

L’incredibile vicenda del Liceo di Caltanissetta, in cui era stata formata – a norma di legge – una classe di 42 allievi, tra cui ben 4 disabili, si è per fortuna rapidamente risolta con l’intervento del Ministero, che ha dato il permesso di sdoppiarla.  Continua.

6 commenti:

V.P. ha detto...

"E mai che un funzionario o un politico paghino per le lentezze e le inadempienze dell’amministrazione."

chi di sicuro paga sono i ragazzi che perdono giorni di scuola e i docenti con disagi vari.

la scuola - e non solo lei - è strutturalmente infarcita di burocrazia. e la "buona scuola" intende aumentarla ulteriormente (vedi valutazione e snv) ovviamente a scapito della didattica e degli apprendimenti.

segnalo l'articolo di una preside: http://www.aetnanet.org/catania-scuola-notizie-2485427.html

Anonimo ha detto...

Ecco un'ottima notizia: qualcuno ha ancora il senso dello studio e dei posti di lavoro.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/19/liceo-breve-bocciato-dal-tar-gli-istituti-anno-avviato-non-possiamo-fermarci/1126394/#disqus_thread

Anonimo ha detto...

INOLTRO URGENTE DA GENOVA
lunedì 22 settembre 2014Il ricorso parte!


La cifra complessiva che serve a coprire le spese non e' ancora stata raggiunta, ma ci siamo quasi, e per questo la raccolta dei contributi rimane aperta ancora per qualche giorno: il contributo di ciascuno, anche minimo, e' prezioso.


Cliccando sul bottone "Donazione" nella colonna a destra di questo testo troverete tutte le informazioni sulla vicenda e sulle modalita' per contribuire.


Se qualcuno preferisse contribuire brevi manu, puo' consegnare una busta chiusa indirizzata ad Emanuela Massa alla portineria di via Vannucci 9/5 (8.30-12.30; 15-19).


Diffondete l'appello tra i vostri contatti: la scuola è di tutti e per tutti!


Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno gia' contribuito, permettendoci di dare il via all'avvocato.


Nicoletta Pavia


per i ricorrenti
Emanuela Massa, genitore
Paolo Fasce, insegnante
Arianna De Ferrari, studentessa


Alessandro, Roma ha detto...

quale ricorso?

Anonimo ha detto...

La classe di 42 allievi con quattro disabili a Caltanissetta.

Il Liceo Manzoni di Caltanissetta sembra aver sbloccato una situazione scandalosa ormai ritenuta normale fino alla loro denuncia in pompa magna presso i mass media.

La non notizia è che si vocifera che dopo la denuncia dello scandalo in tutte le scuole della provincia si sono concesse tutte le ore di sostegno richieste. Mentre fino all'anno scorso non vi erano coperture di tutte le ore e alcuni docenti iscritti in graduatoria di sostegno restavano disoccupati, ora tutte le cattedre sono state occupate al punto tale che ora è necessario chiamare docenti fuori graduatoria per quelle ancora vuote che a quanto pare sono tante.

Anonimo ha detto...

Ma la "buona scuola" non vuole togliere definitivamente l'insegnante di sostegno in modo che quello curriculare sviluppi il dono della bilocazione????